Le sagre sono uno strumento di tutela e valorizzazione delle tradizioni di un territorio e dei suoi prodotti tipici, quindi essenziali per la diffusione culturale di un’intera area geografica. Da 16 anni si svolge a San Vito ( nelle vicinanze di San Priamo) nell’ultimo sabato della terza decade di luglio, la “Sagra de sa Prazzira e de sa Pezza de Craba”, una manifestazione, capace di esprimere esclusività e forte caratterizzazione. La manifestazione prevede generalmente la sfilata lungo la via principale del paese di numerosi gruppi folkloristici, il cui arrivo nella P.zza Sardegna coincide con l’inaugurazione ed apertura della mostra mercato dei prodotti tipici del territorio. Seguono, accompagnate dalle esibizioni sul palco dei gruppi folk, le degustazioni gratuite della Prazzira e de sa Pezza de Craba”, il tutto accompagnato da un buon bicchiere di vino e dalla musica melodiosa delle Launeddas, della fisarmonica e dell’organetto.

“Sa Prazzira”, pizza tipica sanvitese, si presenta di forma circolare, con i bordi rialzati di qualche centimetro in maniera tale che la parte superiore non venga avvolta dalla pasta mettendo in evidenza gli ingredienti che solitamente sono i pomodori freschi, le melanzane, i funghi, le patate, il basilico, l’aglio, il sale, l’olio d’oliva extra vergine.
“Sa Pezza de Craba”, ossia la carne di capra sapientemente arrostita con degli enormi spiedi nei fuochi alimentati con la legna da ardere, ha un gusto ed un profumo inebriante ed inconfondibile, esclusivi di una regione che nelle varie ere ha subito un isolamento quasi totale contribuendo all’evoluzione genetica di una razza caprina che anche nel territorio del Sarrabus-Gerrei ha acquisito quella tipicità e quella caratteristica che contraddistingue dagli altri quei prodotti da valorizzare e salvaguardare.